The Freedom Artist

Di Ben Okri

Freedom Artist è un appassionato appello alla giustizia e un’esame penetrante di come la libertà sia minacciata in una società post-verità. Nel romanzo di Ben Okri, lancia una potente e ossessiva chiamata alle armi.
La nozione della condizione umana come prigione o stato di sogno attraversa la letteratura occidentale.

“Uniqueness, individuality, curiosity, became invidious qualities. They made enemies of the state. Anyone who stood out in some way was suspect. To be different was to condemn your fellow citizens. Those who were tall learnt to walk with a stoop. The intelligent learnt to be foolish.”


Un filo narrativo è posto in una società simile alla nostra, ma in un mondo da cui i libri sono scomparsi: “Gradualmente la gente ha smesso di leggere. Anche le macchine inventate per rendere la lettura più facile e portatile sono cadute in disuso… La gente ha semplicemente smesso di leggere i classici antichi. Poi non riuscivano a leggere nulla che richiedesse un po’ di riflessione. Poi non riuscivano a leggere nient’altro che i libri più semplici. Poi l’unica cosa che leggevano erano i giornali della varietà popolare. L’alfabetizzazione è scomparsa dal mondo, insieme alle librerie“.


È possibile leggere in The Freedom Artist particolari casi di attualità o di storia recente, ma questo non è un libro che si possa appuntare così facilmente. È selvaggiamente politico, inquietante e ferocemente ottimista, il lavoro profondamente sentito di uno scrittore che si rifiuta di smettere di fare le domande più difficili.

The Freedom Artist is an impassioned plea for justice and a penetrating examination of how freedom is threatened in a post-truth society. In Ben Okri’s most significant novel since the Booker Prize–winning The Famished Road, he delivers a powerful and haunting call to arms.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.