Siddharta

Hermann Hesse : Siddharta


Siddartha


La storia è liberamente e vagamente ispirata alla figura di un personaggio storico realmente esistito: Siddharta Gautama, cioè Buddha. Il libro di Hesse narra le vicende di un giovane indiano che vive alla ricerca della via verso la realtà più profonda della felicità.
I temi trattati come la ricerca di sé, il rifiuto dei beni materiali, l’inquietudine spirituale invitano il lettore a cercare la propria strada verso la saggezza.


Sia per il Siddharta anziano e sapiente sia per Hesse, l’esperienza reale diventa l’unica vera risorsa per poter raggiungere la felicità.
Inoltre il racconto della vita di Siddharta insegna a ricavare il massimo dalla vita apprezzando ciò che ci circonda e sfruttando al massimo le proprie capacità e il proprio potenziale, ma ci fa anche capire che non bisogna perdere di vista né la propria meta, né i propri punti di riferimento e che bisogna dare ascolto soprattutto all’istinto, che magari lì per lì ci può far sbagliare, ma ciò che è fatto d’istinto è sempre la migliore esperienza di vita possibile. L’ultima affermazione dell’autore è che la saggezza non si può trasmettere come le conoscenze, ma ognuno deve maturare interiormente fino a raggiungere questo stato mentale. Il libro Siddharta mi ha particolarmente colpito per il suo contenuto molto riflessivo e introspettivo.


Siddharta è uno di quei libri che oltre a non poter mancare nella nostra libreria,
è anche un classico che essendo stato scritto nel 1922 può sembrare attuale sui temi affrontati. Indipendentemente dalla filosofia di pensiero che può interessare o meno, è un libro che consiglio vivamente per i suoi valori .


E tutto insieme, tutte le voci,
tutte le mete, tutti i desideri,
tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene e il male,
tutto insieme era il mondo.
Tutto insieme era il fiume del divenire,
era la musica della vita.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.