Se – il vero zen – Teisen Deshimaru

Questo libro mi fù regalato da mio padre quando ero poco più di un tredicenne, l’ho sfogliato varie volte nel corso della mia vita, lo zen è sempre stato al centro di una ricerca interna ed esterna, in tutti i miei progetti.


Spezzare i legami, le abitudini, amare senza desiderio di possesso, agire senza finalità personali, donare…: ecco la disciplina dell’adepto zen!
La verità risiede nella semplicità. Rivolgiamo lo sguardo verso l’intimo, la parte notturna dell’essere, la nostra notte umana. Si leverà l’alba. Il mondo dell’esperienza esiste nel nostro spirito. La pace, il distacco testimonieranno l’efficacia della nostra ricerca. La nostra vita non è piccola, non è stretta, non è limitata, non è solitària.

Supporta l’autore di questo articolo, offrigli un caffè!


Il nostro corpo e l’universale sono unità. Il nostro ego e l’universale sono unità. Il satori, il nirvana, è libertà. Il satori esige il dono totale di sé. Il satori esige l’amore perfetto.
Il maestro Dogen ha detto:

“Tenete le mani aperte, e tutta la sabbia del deserto passerà tra le vostre dita. Chiudete le mani, stringerete soltanto qualche granello di sabbia”.


Siate vigili, sempre disponibili, affilate la vostra concentrazione come una spada. Solo allora entrerete nella Via.

“il dito che indica la luna non è la luna.”


“Quando si guarda, non si vede. Quando si ascolta, non si sente.”

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.