Requeim

Di Antonio Tabucchi


E’ una Domenica di Luglio e il nostro protagonista italiano vaga in una calda Lisbona. Non sempre le persone che incontra sono reali, ma poco importa, in questo libro la realtà è un concetto che ogni tanto può essere dimenticato. Sono tanti i dialoghi insoliti  e altrettanto insolite le riflessioni fatte, ma il tutto forma una storia che più che avere un inizio e una fine sembra arrotolarsi su se stessa, senza necessità di essere risolta.

Non sono rimasta travolta dalla narrazione ma il gusto del no sense mi spingeva a riaprirlo dopo ogni pausa. La quasi assenza di descrizioni lascia spazio alla tradizione portoghese, ben riportata soprattutto nei piatti che il protagonista si accingeva a mangiare.
Che dire, una storia molto lineare ma affatto banale.


Voto: ★★★☆☆

A cura di Elena Zamboni

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.