Paradisi minori

Megan Mayhew Bergman

Incontrai questo libro per caso, sugli scaffali della libreria indipendente @versolibri a Milano. Fu amore a prima vista. Non conoscevo l’autrice , Megan Mayhew Bergman, ma dopo aver letto questa raccolta di racconti sicuramente non la dimenticherò.
Dodici storie, dodici donne, dodici vite diverse, tutte accomunate da una forte – per non dire imprescindibile – presenza degli animali.

Una madre single che parte per ritrovare il pappagallo di sua madre con la speranza di sentire, attraverso di lui, la sua voce un ultima volta. E questo è solo il primo racconto.

Storie sincere, narrate così bene da poter sentire l’odore dei pini e il silenzio delle foreste tra le pagine. I sentimenti non hanno avuto bisogno di alcuna descrizione, arrivano perfettamente al lettore attraverso i caratteri e atteggiamenti dei personaggi, così umani da sembrare reali. Un libro che celebra l’amore, che sia per una madre, per un uomo, per gli animali o per se stessi.

Megan Mayhew Bergman è stata in grado di comporre una magia senza usare illusioni. Parla della vita esattamente per quello che è : viva.

Voto: ★★★★★

A cura di Elena Zamboni

 

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.