Molto mossi gli altri mari

Francesco Longo

Ogni pagina di questo libro si è infranta su di me come  onde sul bagnasciuga, lasciando sulla mia pelle uno strano mix di sale e nostalgia. Con questo suo primo libro Francesco Longo è riuscito a trasmettermi con delicatezza la storia di Michele, un ragazzo che vive tutto l’anno nella Baia di Santa Virginia. L’ Inverno per lui non è altro che un’assenza dell’Estate, una lunga attesa di rivedere i suoi amici, ma soprattutto di rivedere Micol.

La narrazione si svolge su diversi piani temporali: nel primo vediamo un Michele cresciuto in un giorno in cui è attesa una forte tempesta, successivamente si susseguono diversi ricordi di estati e inverni ormai passati. Francesco Longo ci regala una scrittura asciutta ed essenziale, che lascia spazio al lettore di abbracciare i sentimenti di Michele  e farli propri. Una lettura perfetta per chi ha i piedi nella sabbia, ma anche per chi la salsedine la sente ancora tra i ricordi.


Voto: ★★★★☆

A cura di Elena Zamboni

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.