Lettere a Milena

Franz Kafka

Finalmente la sera tra le giornate di settembre riesco a concludere il libro prestatomi da @read_with_margot un po’ perché lo avevo accanto e ora ripreso poiché da restituire dopo un lungo periodo.Grazie.

La presentazione e le recensioni di Lettere a Milena, opera di Franz Kafka edita da Mondadori. È La cronostoria di un amore impossibile nelle lettere di Kafka alla scrittrice boema Milena Jesenskà, traduttrice dei suoi primi racconti. Una giovane donna generosa, spregiudicata, di grande intelligenza, che morirà in un lager tedesco nel 1944.

Ansioso fino alla compulsione, angosciato ed insicuro, Franz godeva solo della scrittura, voleva solo una donna che gli scrivesse e fosse per lui coltello e specchio per sentimenti troppo ingombranti e acerbi.
Franz troverà il vero amore solo con la sua ultima compagna e Milena, questa bolla sospesa che un tempo lo rendeva felice, resterà per sempre un coltello per lui e per i suoi futuri lettori.


Kafka è uno degli autori della mia vita, coi suoi tormenti e la sua asprezza: uomo che non addomestica le parole ai sentimenti; soffre ed è tanto chiaro il suo dolore che non un taglio, non una ferita a vivo farebbero più male delle sue parole.
Questo breve epistolario ha cambiato il mio modo di approcciarmi alle letture di Kafka.

Uno scrittore che non sa come colmare i suoi vuoti se non riempendoli fino alla compulsione di lettere d’amore.Per una donna giovane, coniugata, intelligente, innamorata ma lontana.


“Amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro di me

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.