Hard-boiled” e “Hard-luck”

H/H di Banana Yoshimoto


Sono due racconti, il cui titolo inizia per entrambi con la lettera “H”. Trattasi di “Hard-boiled” e “Hard-luck”, che danno forma a H/H di Banana.
Due racconti diversi, ma accomunati da un unico tema e dai suoi derivati. È la morte la protagonista indiscussa, insieme all’elaborazione del lutto quale sua necessaria conseguenza.


A parte l’argomento della morte, risulta tuttavia difficile rintracciare un filo conduttore che leghi in modo saldo “le due H” e i contenuti che esse racchiudono. Il tutto è comunque superabile grazie alla lettura scorrevole di tutto il testo, tipica di ogni lavoro dell’autrice, nota per il suo inconfondibile stile piacevole e fluido, in grado di dettagliare ogni minuscolo particolare, dei luoghi come delle emozioni.


Era come se tutte le cose che vedevo fossero coperte da un filtro e io non riuscissi a pensare a niente in modo semplice e diretto. Ero stata catturata dal potere di quella notte.


A mio modesto parere, si tratta di un libro che si divora avidamente e in pochissimo tempo, grazie alla fluidità ben risaputa delle parole che si rincorrono quasi scivolando una dopo l’altra.Dei due racconti il secondo e’ quello che si legge con maggior interesse.


Affascinante, anche se entrambi gli scritti, non ti coinvolgono come i suoi precedenti lavori.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.